Sospensione elastica nell’industria navale

La sicurezza ed il confort a bordo di navi ed imbarcazioni vengono determinati da misure di riduzione e controllo delle vibrazioni e del rumore. Norme nazionali ed internazionali danno notevole importanza sia agli aspetti acustici che alla percezione delle vibrazioni. Queste ultime devono essere limitate e contenute per poter ottenere il permesso di navigazione in qualsiasi condizione, sia per le imbarcazioni di nuova costruzione sia per la grande maggioranza di quelle già esistenti.

La riduzione del rumore nell’industria navale, a differenza degli impianti di terra, si concentra soprattutto su quello generato dalle strutture in vibrazione e solo in seconda battuta su quello primario. Per garantire la silenziosità di ambienti vicini alle sale rumorose, come può essere la sala macchine, vengono richiesti sistemi di isolamento ad elevata efficienza. Le molle elicoidali in acciaio sono particolarmente adatte a questo scopo. Oltre a soddisfare in modo eccellente la richiesta di elevato abbattimento del rumore generato dalle vibrazioni, grazie all’elevata capacità di carico ed alle basse frequenze raggiungibili, le molle in acciaio soddisfano ulteriori richieste in tema di sicurezza nell’ambito della cantieristica navale:

 

  • resistenza a temperature ambiente estreme (basse e alte)
  • non infiammabilità
  • assenza del fenomeno di invecchiamento
  • resistenza alla corrosione
  • assenza di manutenzione
  • semplicità di montaggio

Per garantire un isolamento ottimale bisogna adattare la sospensione degli impianti agli specifici carichi statici e dinamici. Elevate impedenze delle fondazioni garantiscono anche elevati rendimenti della sospensione elastica.

 

Doppia sospensione elastica

Doppia sospensione elastica


Le rigorose richieste presenti nell’ambito dell’industria navale civile e militare possono essere rispettate con successo mediante l’utilizzo di sospensioni doppie (vedi figura sopra). E’ possibile raggiungere abbattimenti di oltre 50 dB. Tale risultato è stato anche dimostrato da misurazioni dell’istituto Batelle.

Fig. 2 Risultati su una nave passeggeri (Brienz) dell’abbattimento delle vibrazioni mediante sospensione elastica doppia (MWM/320kW)

Fig. 2 Risultati su una nave passeggeri (Brienz) dell’abbattimento delle vibrazioni mediante sospensione elastica doppia (MWM/320kW)


Applicazioni tipiche sono costituite dalla sospensione elastica di ponti, sale comando, sale macchine o sale manutenzione, impianti idraulici. Inoltre anche il posizionamento dei diversi macchinari su di un telaio comune sospeso elasticamente presenta molti vantaggi dal punto di vista dell’isolamento, della manutenzione e della semplicità impiantistica.

La resistenza delle molle alle alte temperature consente applicazioni anche in parti di impianto delicate da questo punto di vista senza particolari complicazioni costruttive. Naturalmente anche nelle applicazioni navali possono essere usati antivibranti precaricabili, il che consente manovre e sostituzioni di singoli elementi senza che il sollevamento del macchinario si renda necessario.